closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

L’eterno presente frutto delle visioni di una macchina

Letteratura argentina. Datato 1940, «L’invenzione di Morel», oggi riedito da Sur, rimanda a qualcosa di inquietantemente familiare, che Bioy Casares difficilmente poteva avere sperimentato

Un dipinto dell'argentino Emilio Pettoruti

Un dipinto dell'argentino Emilio Pettoruti

Un’isola deserta popolata da fantasmi, un fuggiasco innamorato che ci racconta una realtà instabile refrattaria al realismo, una macchina produttrice di vita virtuale che rende immortale una sequenza di tempo, l’anima umana che trasmigra alle immagini. Parodia filosofica? Intrigo poliziesco? L’invenzione di Morel di Adolfo Bioy Casares, che Sur ripubblica nella nuova traduzione di Francesca Lazzarato (pp. 140, euro 15,00) consente molteplici letture, ma oggi, a quasi ottant’anni dalla sua pubblicazione, riserva ulteriori sorprese per il suo carattere anticipatore dell’immaginario contemporaneo. La figura e l’opera di Bioy sono state viste inizialmente come inseparabili da quelle di Jorge Luis Borges, suo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.