closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’estatico sound di Lingua Ignota

Note sparse. Al secolo Kristin Hayter la cantante si propone con «Caligula», dove al consueto linguaggio doom e black metal aggiunge una più spiccata ricerca melodica

Lingua Ignota

Lingua Ignota

Nuovo lavoro per Lingua Ignota, al secolo Kristin Hayter. Rispetto al precedente All Bitches Die del 2018, si percepisce un sostanziale passo in avanti. I suoni doom e black metal costituiscono ancora il cardine musicale su cui tutto ruota, ma una maggiore componente melodica opportunatamente deframmentata, garantisce una migliore fruibilità. Ne consegue la messa in evidenza di ambientazioni quasi neo classiche, come nel caso di Sorrow, Sorrow, Sorrow e Fragrant Is My Many Flowerd Crown, che ne esaltano oltremodo le doti vocali. Il fragore oscuro e debordante che le ha permesso di farsi conoscere, rimane in tutta la sua potente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.