closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’estate italiana di Nguema Obiang non finisce mai

Guinea Equatoriale-Italia. Dopo una parentesi "istituzionale" riecco il rampollo presidenziale ricercato dalla giustizia internazionale sul suo megayacht tra Sardegna e costiera amalfitana. Intanto la notizia che i beni sequestrati al rampollo presidenziale dalla giustizia americana saranno utilizzati per finanziare la campagna di vaccinazione ha fatto il giro di ogni casa a Malabo. Ma lui sostiene che è l'idea è sua

"Teodorin" Nguema Obiang

Il breve rientro in Guinea Equatoriale per ragioni istituzionali, diverse riunioni del partito politico che storicamente sostiene il padre al potere da oltre 40 anni, hanno interrotto a metà la splendida estate di Teodoro Nguema Obiang Mangue, vicepresidente e numero uno tra i pretendenti al trono del Paese. Uno degli uomini politici più corrotti del mondo. Dopo aver spostato il suo yacht a Cagliari Nguema era tornato a Malabo, dove ha fatto la sua mossa nella lunga partita a scacchi per il potere con il fratello Gabriel, ministro del petrolio. Durante una riunione del gabinetto dei ministri Nguema ha tuonato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.