closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’esodo dimenticato dei profughi

La crisi siriana. Sono due milioni i siriani che hanno cercato salvezza all’estero. E la metà sono bambini

Profughi siriani a Erbil, nel Kurdistan iracheno

Profughi siriani a Erbil, nel Kurdistan iracheno

Sono le vittime troppo spesso dimenticate del conflitto siriano. Uomini, donne e bambini, intere famiglie costrette ad abbandonare le proprie case per sfuggire i combattimenti, le vendette, le rappresaglie compiute dalle truppe fedeli a Bashar al-Assad o dai ribelli. Vittime di tutti gli schieramenti. Ormai sono quasi due milioni i siriani che in oltre due anni di guerra civile sono fuggiti cercando un rifugio più sicuro all’estero. Secondo i calcoli dell’Unhcr, l’Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati che quotidianamente aggiorna le statische, i profughi siriani a oggi sono precisamente 1.966.228, e di questi 1 milione sono bambini. «Con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi