closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Ruanda, l’eroe accusato di terrorismo e il dittatore “buono”

Intervista. Il processo a Paul Rusesabagina, reso celebre dal film «Hotel Ruanda», i metodi del regime di Paul Kagame, il caos che regna in Congo e la morte dell’ambasciatore Attanasio... Secondo Timothy Longman, tra i massimi studiosi del genocidio del 1994, tutto si lega.

Kigali, Ruanda, foto di vittime esposte al Genocide Memorial Centre

Kigali, Ruanda, foto di vittime esposte al Genocide Memorial Centre

C’è un legame tra l’attentato all’ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, il processo a Paul Rusesabagina, l’eroe del genocidio del 1994, reso celebre dal film Hotel Ruanda e il regime del presidente Paul Kagame? Secondo Timothy Longman, professore di scienze politiche presso l’Università di Boston, delegato dell’Osservatorio per i Diritti Umani in Ruanda per molti anni, nonché tra i massimi studiosi delle conseguenze del genocidio nello stato centrafricano, la risposta è sì. «Kagame è profondamente coinvolto negli eventi che hanno generato caos in Congo dalla guerra del 1996 a oggi». LE FORZE DEMOCRATICHE per la Liberazione del Ruanda, una delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi