closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’eredità di Trump: sì alle trivellazioni nel rifugio artico

Stati Uniti. L'ultima spallata del presidente uscente si realizzerà a pochi giorni dall'insediamento di Biden, in anticipo di un anno sui tempi previsti: un'asta online per la vendita delle licenze di estrazione di petrolio e gas nell'Arctic National Wildlife Refuge dell’Alaska, casa degli orsi polari

L'Arctic National Wildlife Refuge in Alaska

L'Arctic National Wildlife Refuge in Alaska

L’amministrazione Trump ha dato l’approvazione formale alla vendita di licenze di trivellazione per gas e petrolio nell’Arctic National Wildlife Refuge dell’Alaska, nonostante questa mossa sia fortemente contrastata dai gruppi ambientalisti e da alcune comunità native dell’Alaska: il rifugio in questione ospita orsi polari e altre specie protette. I CONTRATTI verranno venduti il 6 gennaio in una video-asta online, poche settimane prima dell’insediamento di Joe Biden che si oppone al trivellamento. Trump aveva autorizzato la vendita dei contratti per l’estrazione di gas e petrolio nel parco nazionale dell’Alaska attraverso il Tax Cuts and Jobs Act del 2017. «Abbiamo fatto un passo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi