closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Leone, campione black ripescato dall’oblio

Cinema. Europeo dei pesi medi, Jacovacci era nel 1928 un nero italiano inviso al fascismo. Dal 21 marzo arriva nelle sale il documentario «Il pugile del duce» di Tony Saccucci

Leone Iacovacci

Leone Iacovacci

Essere un nero italiano non è facile per campioni come Mario Balotelli, Carlton Myers o Andrew Howe, bersagliati da ululati e fenomeni razzisti, in campo e fuori. Era ancora più terribile un secolo fa, pensando alla strabiliante vicenda di Leone Iacovacci, un pugile romano che divenne campione europeo dei pesi medi nel 1928, «cancellato» dal fascismo per il colore della sua pelle «che non poteva rappresentare il prototipo dell’italiano vincente». Una storia sconosciuta e straordinaria, ripescata dall’oblìo grazie al lavoro del sociologo Mauro Valeri che ha impiegato sei anni per scrivere il suo libro, Nero di Roma (Palombi editore), risalendo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.