closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Leonardo Sciascia, dalla terra assolata di sale e miniere

ANNIVERSARI. L’otto gennaio ricorre il centenario della nascita dello scrittore e intellettuale di Racalmuto. Un’anticipazione dal volume «In Sicilia con Leonardo Sciascia», in libreria dal 14 gennaio per Giulio Perrone editore, scritto da Antonio Di Grado e Barbara Distefano sui luoghi dell’autore di «A ciascuno il suo»

Leonardo Sciascia insieme alla moglie Maria Andronico, alla figlia e ai nipoti nell'estate del 1982. La foto è di Nino Catalano

Leonardo Sciascia insieme alla moglie Maria Andronico, alla figlia e ai nipoti nell'estate del 1982. La foto è di Nino Catalano

«Qui, a guardare questi uomini nelle pause del lavoro o nelle strade davanti alle porte, nei caffè, in certi indugi, in certi abbandoni, in certe forme di riposo, si può anche avere l’impressione di essere di fronte ad un mondo in cui l’ozio sia assoluta condizione di aspirazione. E invece questo è un popolo che per secoli, duramente, con amaro frutto, ha faticato sui campi, nella zolfara». Le parole con cui nel 1964 Sciascia commentava Gela antica e nuova – documentario sul polo petrolchimico, commissionato dall’Eni al regista fiorentino Giuseppe Ferrara – potremmo tutto sommato usarle per riassumere il suo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi