closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Legge elettorale, rinvio continuo

Camera. I demo-progressisti denunciano il gioco di Renzi: sul Mattarellum non ci sono i numeri, insistere equivale a prolungare lo stallo. Ma così il Pd può scaricare sui bersaniani la responsabilità dello stallo

Montecitorio

Montecitorio

È alle viste un altro rinvio per la legge elettorale. Ieri sera la presidente della camera Boldrini ha spiegato in tv che le forze politiche «continuano a chiedermi rinvii per la discussione in aula perché ancora non è matura la formula che accontenti la maggioranza dei partiti». Ha così anticipato la decisione che dovrà prendere oggi la conferenza dei capigruppo sul calendario di aprile. La legge elettorale non ci sarà, per il semplice fatto che la commissione non ha fatto alcun passo in avanti. Ieri Mdp, il partito costituito dagli ex di Pd e Sel, ha fatto sapere che non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi