closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Legambiente: «A Parigi segnata la direzione. Ma la revisione va fatta presto»

«Siamo soddisfatti perché l’accordo di Parigi va in modo irreversibile verso un futuro libero da fossili. Però gli impegni presi sono insufficienti a contenere effettivamente la crescita della temperatura entro 1.5-2 gradi, quindi sarà cruciale rivederli entro il 2020». Rossella Muroni è la nuova presidente in pectore di Legambiente (unica candidata alla successione, oggi, di Vittorio Cogliati Dezza) a conclusione del decimo congresso nazionale dell’organizzazione a Milano. Romana, 41 anni, la sua è una carriera tutta interna, che la porta a seguire per 10 anni le iniziative itineranti (Goletta verde, Treno verde, Operazione fiumi) e a ricoprire, negli ultimi 8,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi