closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’economista combattente

Ritratti. Un ricordo di Suzanne de Brunhoff, a un anno dalla sua morte. Tra gli elementi portanti del suo pensiero, la teoria del valore-lavoro, la centralità della lotta di classe e la critica incessante del capitalismo

Suzanne de Brunhoff, scomparsa un anno fa, è stata quell’esemplare raro di economista marxiano che non è mai dogmatico, sempre innovativo. Si potrebbe applicare a lei ciò che Rosa Luxemburg scrive in conclusione dell’Anticritica: «Il marxismo è una dottrina rivoluzionaria che lotta per sempre nuove conquiste della conoscenza, che da nulla aborre più che dalle formule valide una volta per tutte, che mantiene viva la sua forza nel clangore delle armi incrociate dell’autocritica e nei fulmini e tuoni della storia». Come Luxemburg, de Brunhoff è stata per tutta la vita sia una teorica che una combattente contro lo sfruttamento e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.