closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Le verità di Elvis Costello, il pubster che amava Sinatra

Miti/In concerto stasera a Bologna e poi a Roma e Brescia . L’artista inglese chiude il suo tour italiano. Intanto ha appena pubblicato la sua autobiografia, «Musica infedele e inchiostro simpatico»

Elvis Costello

Elvis Costello

Riconoscimenti e complimenti, si sa, fanno piacere a tutti. Per un musicista essere chiamato dal grande Paul McCartney a collaborare a un suo disco (per la precisione Flowers in the Dirt del 1989, l'ex Beatles ricambierà scrivendo a quattro mani Veronica, il pezzo più bello dell'album Spike) è di certo motivo di grande esaltazione. Se poi, alla fine del lavoro, sir Paul se ne esce con un elogio spaziale («Durante la nostra collaborazione mi ha ricordato John») c'è veramente da camminare a mezzo metro da terra. Ma non è il caso di mister Declan Patrick MacManus, in arte Elvis Costello,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.