closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Le turbolenze di un anno vissuto tra Dpcm e Recovery

2020. L’Italia delle repubblichette è sempre dietro l’angolo e gli egoismi territoriali rimangono, mentre la battaglia sui fondi Ue è appena all’inizio

Il premier Conte alla Camera il 5 maggio scorso

Il premier Conte alla Camera il 5 maggio scorso

Su Repubblica del 28 dicembre Ezio Mauro ci racconta che la crisi Covid è stata per il paese una eccezionale esperienza di comunità, che culmina ora nel rito della vaccinazione. Esorta la politica a non disperderla con le sue divisioni. In parte si può anche concordare. Ma notiamo che se da un lato i venti di crisi sono forti, dall’altro le turbolenze non rimangono nel recinto della politica e delle istituzioni. Colpisce, ad esempio, il no al vaccino di alcuni medici, ed in specie di molti operatori delle residenze per anziani. Si sono scatenate le tifoserie: vaccino facoltativo o obbligatorio?...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.