closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Le tre intelligence egiziane e la scalata al potere

Caso Regeni. Le rivalità tra i servizi militari, generali e del Ministero dell'Interno si fondano sul nuovo equilibrio interno: l'esercito è la vera élite di governo. Che al-Sisi ora premierà con un aumento di budget

Un murales con il volto di Giulio Regeni

Un murales con il volto di Giulio Regeni

Negli ultimi giorni le rivalità interne alle agenzie di intelligence egiziane sono ricomparse nei tentativi di ricostruzione dell’omicidio di Giulio Regeni. I nuovi elementi – più o meno veritieri, ma non ancora verificati – generano ulteriori domande, accanto alle tante che hanno accompagnato gli scorsi quattro mesi: perché Giulio, appena atterrato al Cairo, aveva già sulle spalle sospetti così gravi da farlo diventare preda succosa per esercito e servizi interni? E perché sarebbe stato scelto come oggetto di scambio e ricatto, strumento di vecchie e nuove rivalità tra chi punta a scalare i vertici del regime di al-Sisi? Necessaria per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.