closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Le stragi naziste svelate dalla «Storia di una figlia»

Memoria. Nel romanzo di Piernicola Silvis, pubblicato da Sem, una giovane veronese indaga sul passato del padre scoprendo che era stato un ufficiale delle SS italiane, uno dei circa 18mila connazionali che al fianco dei tedeschi si sono macchiati di brutalità di ogni sorta durante la Seconda guerra mondiale. E che dopo il 1945 hanno goduto di complicità e coperture

Anna è una giovane veronese, cresciuta nell’agio in una città dove gli schei e il successo mondano, l’apparenza e la doppia morale hanno da tempo rimpiazzato ogni interrogativo etico. Il suo fidanzato è un buon esempio di tutto ciò: ricco, volgare, probabilmente fascista è sempre pronto ad alzare le mani sulla donna. Ma il contesto in cui si muove la giovane protagonista del romanzo di Piernicola Silvis, Storia di una figlia (Sem. pp. 334, euro 19), non è che lo scenario sinistro nel quale prenderà corpo una scoperta ancor più drammatica destinata a cambiare per sempre la sua vita.  ...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.