closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Le start up di Bruxelles al bivio del Covid

La ripresa economica . Lo strano caso di Bruxelles, dove la crisi ha aperto la strada dell’innovazione tecnologica per le aziende. In molti casi però prevale l’opportunismo e proliferano i «bullshit job»

Foto

Foto

La crisi del coronavirus ha colpito la popolazione mondiale non solo a livello sanitario, ma anche sul piano sociale ed economico. Più nello specifico, è stato risonante l’impatto che la pandemia ha avuto sulle start-up mondiali: stando al Global Startup Ecosystem Report 2020 (Gser2020), le aziende neonate prima o durante lo scoppio del Covid-19 hanno riscontrato un altissimo tasso di licenziamenti, con tagli del 33% sul personale delle singole aziende. In poche parole, quattro start-up su dieci tra Londra, Dubai, New York e Sydney, hanno sofferto di due grandi onde d’urto, lo shock di capitale e di domanda, che le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.