closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Le ronde anti-migranti di Forza Nuova al vecchio confine con la «Yugo»

Silenzio e imbarazzo del centro destra. L'uomo simbolo del «Prima gli italiani» è Fabio Tuiach, classe 1980, portuale con la boxe nel sangue (è campione d’Italia dei pesi massimi). Tre anni fa sale sul ring della politica, dopo le risse ai bagni «Topolini» di Barcola. Si candida con la Lega Nord alle Comunali: secondo con 524 preferenze conquista un seggio nell’aula di piazza Unità d’Italia. E diventa un caso. Fanno scandalo le sue esternazioni: Maometto? «Pedofilo». Femminicidio? «Un’invenzione della sinistra». Fino all’apoteosi del like filo-nazista

Dal vecchio confine «con la Yugo» fino alle Rive qui soffia la bora del fascio-leghismo. Prima una specie di pulizia etnica del vice sindaco Paolo Polidori, poi le ronde di Forza Nuova e Casa Pound spaccano (e imbarazzano) perfino la giunta di centrodestra o Forza Italia. Un clima tutt’altro che funzionale alle celebrazioni del mezzo secolo della Barcolana, maxi-regata velica in programma il 14 ottobre che ha dovuto «strappare» il manifesto di Marina Abramovic (We’re All In The Same Boat) giudicato filo-migranti. TRIESTE capitale dell’intolleranza, del razzismo e dei rigurgiti fascisti non merita nemmeno una dichiarazione del Viminale o del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.