closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Le regole per giocare al calcio non sono uguali per tutti

Diritti nel pallone. Un dossier di Antigone sulle discriminazioni istituzionali per migranti e minori stranieri

Una seduta di allenamento dell’Atletico Diritti

Una seduta di allenamento dell’Atletico Diritti

È andata in scena ieri mattina nella sala stampa della Camera dei Deputati la presentazione del dossier La discriminazione nel calcio. Non per tutti i calciatori vigono le stesse regole, un agevole lavoro d’inchiesta (curato da Carolina Antonucci e Cristiana Pelliccetti) che entra a gamba tesa sulle discriminazioni praticate nei confronti della cittadinanza migrante nel pallone, sia a livello basico nelle scuole calcio (nel caso di minori) che nelle competizioni agonistiche dilettanti e professionistiche. L’iniziativa, promossa dalle associazioni Antigone, Progetto Diritti e dalla polisportiva Atletico Diritti (formata da migranti e studenti dell'ateneo Roma Tre), è stata presieduta da Susanna Marietti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi