closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Le regole di Pino Donaggio

Cinema/Gli studi classici, l’esordio a Sanremo, le colonne sonore. Le evoluzioni dell’artista veneziano, dalla fama per il brano «Io che non vivo» alle tante soundtrack al rapporto con Brian De Palma. «Quando scrivi musica da film è molto importante il confronto con il regista, seguire le sue indicazioni. Sono le immagini a suggerirmi la melodia»

Pino Donaggio

Pino Donaggio

Una grande carriera ha segnato la vita del Maestro Pino Donaggio che fin da giovane si è imposto all’attenzione di tutti con un successo che ha saputo abbracciare la musica leggera italiana, il grande cinema e la musica internazionale. Un viaggio straordinario iniziato fin dall’infanzia con gli studi classici e la collaborazione con Abbado e Scimone, per poi conquistare il mercato italiano e quello internazionale con Io che non vivo, interpretata da Dusty Springfield ed Elvis Presley, fino a lavorare con i grandi registi cinematografici come Brian De Palma. Il Maestro Donaggio quest’anno compie ottant’anni e rivisita la sua carriera...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi