closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Le regioni premono, verso l’addio alle 3T

«Cambiare gli indicatori». Incontro con il governo per rivedere il sistema delle zone a colori. I governatori vogliono mandare in pensione Rt, fare meno test e contat tracing

Bar con tavolini all’aperto nel centro di Roma

Bar con tavolini all’aperto nel centro di Roma

I presidenti delle regioni hanno presentato ieri al governo la loro proposta di riforma degli indicatori epidemiologici, il sistema di 21 parametri utilizzato dal governo per classificare il rischio delle regioni e stabilire il livello di restrizioni mirate a frenare la pandemia. A giudicare dal documento consegnato ai ministri, i governatori hanno soprattutto un obiettivo: mandare in soffitta l’indice Rt, il parametro che quando supera 1 segnala un’epidemia in espansione e fa scattare automaticamente le zone arancione e rosse. Rt viene misurato sulla base dell’andamento del numero dei casi sintomatici, indipendentemente dalla loro gravità. Nella fase attuale è sotto controllo,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi