closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Le polemiche per l’esclusione di «Minari» da Miglior film

Cinema. Contro la norma che prevede la nomination solo di titoli in lingua inglese

Una scena da Minari di Lee Isaac

Una scena da Minari di Lee Isaac

L’anno scorso era successo al primo film nigeriano candidato agli Oscar, Lionheart di Genevieve Nnaji: squalificato dalla corsa agli Academy Awards perché parlato per la maggior parte in inglese (lingua ufficiale della Nigeria) e dunque secondo le - vetuste - regole degli Oscar non candidabile alla statuetta del miglior film in lingua straniera (ora diventata al miglior «film internazionale»). Il problema adesso è inverso, e riguarda Minari, un film americano del regista Lee Isaac Chung, vincitore del Gran premio della giuria alla scorsa edizione del Sundance Film Festival. Anche se le nomination dei Golden Globes non sono ancora state annunciate,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi