closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Le parole di chi ha il potere

Incontri. Daria Deflorian e Antonio Tagliarini portano in scena alla Triennale «Chi ha ucciso mio padre»

Francesco Alberici in «Chi ha ucciso mio padre»

Francesco Alberici in «Chi ha ucciso mio padre»

Scavare alle origini del proprio dolore per scoprire un dolore ulteriore, individuale e sociale allo stesso tempo. È il percorso autobiografico che lo scrittore Édouard Louis, giovane talento francese, ha affidato al testo Chi ha ucciso mio padre. Il disprezzo provato dalla figura genitoriale nei confronti del figlio e della sua omosessualità diventano materia di genealogia: qual è la causa della violenza, del rancore, della vanagloria ostentate dalle classi subalterne? Secondo Louis è la mancanza di possibilità, di cui sono responsabili individui che hanno un nome e un cognome. Senza cancellare le colpe del padre, la storia della politica francese...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.