closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Le nozze di Figaro nel segno di Strehler

A teatro. A quarant'anni dalla prima regia del maestro scomparso, la Scala gli dedica l'allestimento che vede nuovamente il pubblico in sala

Le nozze di Figaro

Le nozze di Figaro

Sono trascorsi 100 anni dalla nascita di Giorgio Strehler e 40 dalla prima della sua regia de Le nozze di Figaro, che il Teatro alla Scala di Milano ripropone in ricordo del maestro e per celebrare il ritorno del pubblico in sala e dell’orchestra in buca per l’allestimento scenico di un’opera, dopo il vuoto interminabile imposto dal Covid. Al posto dell’allora quarantenne Riccardo Muti sul podio c’è il poco più che quarantenne Daniel Harding, che, a differenza del suo illustre predecessore, alla varietà di ritmi e dinamiche chiesta dallo sviluppo tutto nel tempo dell’azione preferisce l’omogeneità non non immune da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.