closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Le mura cadenti di un sito lasciato a se stesso

Beni culturali. Nuovo crollo a Pompei. Ma è tutta l’area archeologica ad essere a rischio. E parte con difficoltà il progetto di manutenzione. E oggi arriva a Napoli il nuovo ministro per la cultura

Foto Ciro de Lucia

Foto Ciro de Lucia

Tre crolli in due giorni e i riflettori tornano su Pompei. Il primo cantiere del Grande progetto è appena stato completato, restituendo alla fruizione la domus del Criptoportico (a cui dovrebbero seguire la domus dei Dioscuri e la domus di Sirico), ma l’allarme torna alto dopo quarantotto ore di pioggia battente. A cedere ieri è stato un muro di due metri in un’area non scavata di via Nola. Si tratta del costone di una bottega chiusa al pubblico nella regione V, insula 2, civico 19. Le precipitazioni hanno appesantito il terreno alle spalle della struttura, terreno che ha finito per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.