closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Le molte (troppe) variabili per disinnescare il debito-record

Debito. Il puzzle dei debiti europei e le politiche, divergenti, nella Ue per alleviarne il peso. Senza che siano state diradate le nubi sulle pressioni dei "frugali" per il patto di stabilità

Street art a Berlino. Opera di JR

Street art a Berlino. Opera di JR

Una questione rimasta relativamente in sordina nel dibattito relativo al Recovery plan nazionale riguarda l’andamento del debito pubblico e come gestirlo. Il suo rapporto con il Pil ha raggiunto nel 2020 la cifra del 156%, livello sino a ieri inusitato, mentre il deficit di bilancio è stato nell’anno pari al 9,5% del Pil e l’incidenza degli interessi sui debiti si è collocata sul 3,5% sempre del Pil. Anche il debito degli altri paesi a noi più vicini è fortemente aumentato, ma senza neanche avvicinarsi ai nostri livelli. Così quello francese è arrivato al 115,3%, mentre quello tedesco è salito soltanto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi