closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Le mille battaglie di Botescià

Contagiro 2018. Tappa 13

Paolo Tiralongo

Paolo Tiralongo

Botescià! Botescià! Eh, si fa presto a dire Botescià. Certo, i primi trionfi in Francia dei pedalatori nostri non furono un elegante planare di un airone, piuttosto un goffo zompare di una rana, la faccia scavata dalla fame e dalla fatica di lavorare da povero una terra povera. Ma per diventare Botescià, due Tour vinti e altri due persi per caso o per forza, ne dovette passare Ottavio Bottecchia da San Martino di Colle Umberto. Il salmastro di Le Havre, il vento di Bordeaux, le stelle sui Pirenei alle quattro del mattino, la sabbia della Provenza, le pietraie in cima...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi