closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Le madri lesbiche tirano la volata alla Gpa

Un giorno a Torino si registra la figlia di una donna con la sua compagna madre sociale, e il giorno dopo si è travolti da coppie di uomini che ricevono dai Comuni una doppia paternità. La sindaca di Torino rivendica la decisione in termini simmetrici: «Ferma volontà di dare pieno riconoscimento alle famiglie di mamme e di papà». Come se fosse la stessa cosa nascere da una donna che ha una compagna invece che un compagno, insieme alla quale ha deciso di far nascere e allevare il piccolo con il contributo maschile in termini di seme e basta, e nascere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi