closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Maroni scrive ai prefetti ma nessuno gli dà retta

Immigrazione. Il presidente della Regione Lombardia ha scritto ai prefetti lombardi per chiedere di sospendere l'accoglienza dei profughi. La risposta è arrivata subito: "Non prendiamo ordini dai governatori". Nel frattempo, mentre in Italia il dibattito prende le mosse dalle solite provocazioni leghiste, dall'Europa arrivano voci secondo cui martedì prossimo non verrà presa nessuna decisione circa la distribuzione dei profughi

Cari prefetti vi scrivo. E così il governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni, si è messo in ginocchio e ha scritto la lettera che avrebbe dovuto far tremare le Prefetture di mezza Italia. La risposta, garbata, è arrivata quasi subito: un’alzata di spalle generale. Questo il livello del dibattito in Italia, mentre da Bruxelles proprio ieri sono arrivate voci di un probabile slittamento della decisione sulla distribuzione in Europa dei 40 mila profughi sbarcati tra Italia e Grecia. Una decisione che avrebbe dovuto essere presa martedì prossimo durante il consiglio Affari interni del 16 giugno. Segno, ancora una volta, che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.