closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Le grinfie dei partiti sulla Costituzione che archivierà Pinochet

Domani, 11 gennaio, scade il termine per le candidature . Rosa Moreno, presidente del Partito alternativo femminista (Paf): «Le persone hanno votato per abrogare la vecchia Carta e far scrivere la nuova da candidati indipendenti dai partiti: ci sarà molta delusione. E La destra vincerà»

Santiago, un murale che racconta la lotta per mandare in pensione la Costituzione dell'era Pinochet e scriverne una  nuova (Ap)

Santiago, un murale che racconta la lotta per mandare in pensione la Costituzione dell'era Pinochet e scriverne una  nuova (Ap)

Il prossimo 11 aprile si eleggeranno 155 persone che redigeranno la nuova Costituzione cilena. Qualsiasi cittadino può presentarsi e i candidati saranno eletti direttamente dalla popolazione. I vincitori fra maggio e giugno si riuniranno per formare l’assemblea che avrà il compito di scrivere la nuova Costituzione entro 12 mesi dall’inizio dei lavori. LA CORSA FRA I VARI CANDIDATI è molto combattuta e lunedì 11 gennaio è una data importante: si chiudono le liste ufficiali dei candidati. Chi concorre con il patrocinio di un partito politico può inserire direttamente la propria nomina nella lista, invece i candidati indipendenti devono raccogliere 120...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi