closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Le elezioni riaprono Israele, non i vaccini

Pandemia e politica. A venti giorni dal voto, forte della campagna vaccinale in fase avanzata, Netanyahu riapre velocemente il paese, incluso l'aeroporto. Ma gli esperti invitano alla prudenza

Israele. Un poster elettorale

Israele. Un poster elettorale

Gli esperti del ministero della sanità lo sconsigliano ma Israele riapre velocemente l’economia e, pare, da domenica anche il suo aeroporto internazionale a Tel Aviv permettendo così il rientro a diverse migliaia di cittadini rimasti bloccati all’estero, in qualche caso per settimane. Un passo – al quale potrebbero aggiungersi ulteriori riaperture attese dalla riunione del governo andata avanti ieri fino a tarda sera – che non è frutto del successo della campagna vaccinale. Anche perché i dati della pandemia sono incerti: i positivi al virus ogni giorno sono migliaia e il numero dei casi gravi e dei decessi non è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi