closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Le discese ardite e le risalite

Pailettes e lustrini. Gianni Boncompagni è stato un narratore dell'essenza del mezzo, disvelando esattamento il punto mediano tra il colto e la spazzatura

Gianni Boncompagni

Gianni Boncompagni

Uno sguardo d’assieme ci fa cogliere, senza buonismi di circostanza, le pratiche alte e quelle basse di un protagonista assoluto della vita radiotelevisiva. Gianni Boncompagni ha rappresentato con realismo creativo ed eversione leggera le storie di mezzo secolo di radio e televisione dell’era analogica e generalista, tuttavia già percependo e anticipando la stagione degli incroci con il Web. Infatti, molti frammenti narrativi sembravano anticipare i tormentoni della rete e dei social. Come calchi costruiti in una bottega artistica, alcuni dei programmi da lui ideati –spesso con l’altro della strana coppia, Renzo Arbore - hanno influenzato tanto di ciò che è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi