closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Le Dick, Kerr’s Ladies. Il mito proibito

Gran Bretagna. Durante la Grande guerra le lavoratrici di una fabbrica misero su la squadra di calcio femminile più acclamata del Regno Unito. Troppo. Tanto che la Federazione emise un bando per fermarle. Inutile però

La squadra di calcio delle Dick Kerr Ladies nel 1921, con la maglia inglese

La squadra di calcio delle Dick Kerr Ladies nel 1921, con la maglia inglese

È risaputo che molti progressi nella parità di genere sono stati compiuti quando gli uomini erano affaccendati a massacrarsi con zelo. Nella società, nel lavoro e nello sport, le donne hanno sostituito padri, mariti, figli e fratelli, mentre questi erano impegnati nella più virile delle attività umane: la guerra. Quando gli Imperi Centrali incendiarono le polveri del primo conflitto mondiale, l’alto comando tedesco era convinto che le ostilità si sarebbero concluse in fretta e sarebbero state decise dallo stato iniziale degli armamenti. Gli eserciti invece si asserragliarono lungo centinaia di chilometri di trincee e nella guerra di logoramento che ne...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.