closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Le convergenze parallele del Nazareno

Legge elettorale. No ai diktat, sì al confronto. Berlusconi tranquillizza i ribelli azzurri, ma senza rompere. Il premier dice di non voler perdere tempo ma il senato procede con calma. E’ la festa della democristianità

Paolo Romani, Silvio Berlusconi e Renato Brunetta

Paolo Romani, Silvio Berlusconi e Renato Brunetta

Una politica nuova così vecchia non s’era mai vista. Nell’arco di 24 ore si è consumata una sagra versione kolossal della peggior tattica, dei giochi delle parti, delle schermaglie democristiane. Nella notte tra lunedì e martedì Matteo Renzi ha completamente rovesciato il suo schema di gioco. Se finora l’asse sulle riforme era stato quello del Nazareno, e chi si vuole aggregare faccia pure, ora il perno è la maggioranza, e sta a Fi decidere cosa vuol fare. Dal vertice notturno esce quindi una legge ritagliata sugli interessi dei vari partiti e sottopartiti della maggioranza: premio alla lista per chi supera...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.