closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Le conseguenze inaspettate della scrittura

Teatro. «Prova» di Pascal Rambert, la versione italiana di «Répétition» dello stesso autore. Variazioni su politica, illusioni e ideologia

L’impotenza dell’attore di fronte alle parole da interpretare e specularmente l’impotenza dei sentimenti a farsi largo nelle derive dell’esistenza. Non è la prima volta che arte e vita, verità e finzione si intrecciano. Potremmo chiederci, ogni volta che ciò «accade» sulla scena, dove comincia l’una e finisce l’altra. Con Pascal Rambert (direttore del Théâtre de Gennevilliers, alle porte di Parigi) la ricerca dell’equazione ha un che di famelico, di esasperato contrappunto.     Uno schema del genere s’era già visto nel precedente Clôture de l’amour. Ora si rinnova amplificandosi: e da due voci passa a quattro. Prodotto come quello da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.