closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Le bombe sulla Striscia non danneggiano gli Accordi di Abramo

La tregua promessa. Tra le monarchie del Golfo e Tel Aviv l’alleanza da strategica diventa anche ideologica

Il conflitto tra Israele e Hamas e l’offensiva aerea contro Gaza si sono rivelati il primo banco di prova per l’Accordo di Abramo, la normalizzazione di rapporti tra Israele e quattro paesi arabi – Emirati, Bahrain, Marocco e Sudan - avvenuta lo scorso anno grazie alla mediazione (e alle pressioni) della passata Amministrazione americana. Le reazioni fredde di Abu Dhabi e Manama ai bombardamenti aerei su Gaza rivelano che la normalizzazione con lo Stato ebraico si è già trasformata in una alleanza ideologica oltre che strategica. Sudan e Marocco invece si confermano partner più marginali all’interno del patto siglato lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.