closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Le “altre” elezioni di Hanan Ashrawi: «Non mi candido, ma sosterrò i giovani»

Palestina. Per la storica leader dell'Olp in vista delle legislative palestinesi annunciate per maggio «è tempo di rinnovamento». Sono passati 27 anni dagli Accordi di Oslo e in tutto questo tempo «la comunità internazionale non ha fatto il suo dovere: nessuna risoluzione dell’Onu è stata rispettata»

Hanan Ashrawi

Hanan Ashrawi

«Non mi candiderò personalmente alle elezioni palestinesi di maggio, ma sarò attiva e sosterrò i giovani e le donne, è tempo di rinnovamento e per questo ho lasciato gli incarichi nell'Olp. ma il mio impegno per la fine dell'occupazione e l'autodeterminazione del mio popolo non cessa». Così Hanan Ashrawi, leader storica dell’Olp, nel primo dei quattro incontri online organizzati da Società Civile per la Palestina, una rete di 24 associazioni, per riflettere e interrogarsi sugli avvenimenti seguiti agli accordi di Oslo del 1993. È indispensabile, secondo Ashrawi, «il protagonismo della società civile palestinese per operare cambiamenti anche nel nostro governo....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi