closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Le «alternative possibili» di un filosofo marxista

Scaffale. «Su Lukács.frammenti di un discorso etico-politico», di Giuseppe Prestipino per Editori riuniti

György Lukács

György Lukács

Su iniziativa di amici e compagni, i cinquant’anni dalla morte di Lukács avrebbero dovuto offrire l’occasione per omaggiare Giuseppe Prestipino con una breve raccolta di suoi scritti sul filosofo ungherese. Se non che, a pochi mesi dall’uscita, Su Lukács. Frammenti di un discorso etico-politico (a cura di Lelio La Porta, appendice di Velio Abati, Editori Riuniti, pp. 171, euro 9,40) è dovuta diventare una pubblicazione postuma, doppiamente commemorativa. Ma non solo per questo l’accento viene a cadere sull’autore dello studio, ancor più che sull’autore studiato. La riflessione su Lukács è infatti il modo della formulazione filosofica propria di Prestipino, nutrita...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi