closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Le alternative alla proibizione globale

Fuoriluogo. La rubrica settimanale a cura di Fuoriluogo

In vista dell’Assemblea Generale Onu sulle droghe (Ungass), prevista a New York nell’aprile 2016, le Ong che si battono per la riforma della politica delle droghe stanno preparando una piattaforma di rivendicazioni. International Drug Policy Consortium, la rete cui aderiscono 130 associazioni da ogni parte del mondo, le ha riassunte in un documento. Il primo obiettivo è che l’Assemblea sia aperta alla società civile: da qui l’impegno a costruire una Civil Society Task Force, che sia riconosciuta come interlocutore ufficiale anche nella fase preparatoria dell’evento. L’approccio bottom up, se accolto, sarebbe un segnale di apertura democratica, e al tempo stesso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi