closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Lavrov: «Sanzioni? Allora rompiamo i rapporti con l’Ue»

Russia/Europa. Duro monito di Mosca sul caso Navalny. Berlino «sconcertata» in difficoltà per l’affaire delle aperture agli Usa sul Nord Stream 2. Bruxelles «nega». Ma il 22 febbraio i provvedimenti sono sul tavolo dei dei ministri degli esteri

Il ministro degli esteri russo Lavrov durante una conferenza stampa a Mosca

Il ministro degli esteri russo Lavrov durante una conferenza stampa a Mosca

Si acuisce sempre più la tensione nei rapporti tra Russia e Ue, già compromessi a causa delle proteste e pressioni internazionali a seguito dell’arresto e della condanna di Aleksej Navalnyj. Durante un’intervista con il giornalista Vladimir Solovyov, il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha affermato ieri che Mosca sarebbe pronta a interrompere i rapporti con Bruxelles nel caso di nuove sanzioni. «Partiamo dal presupposto che siamo pronti, e se vedremo ancora sanzioni in aree che creano rischi per la nostra economia lo faremo: la Russia non vuole rimanere isolata dal consesso globale ma deve essere pronta a questo», e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi