closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Lavorare fino a 71 anni senza una pensione degna

Rapporto Ocse 2021. Gli effetti perversi delle «riforme» sui precari e chi ha iniziato a lavorare dal 1996 in poi

Anche l’Ocse nel rapporto annuale «Pensions at a glance 2021» ieri si è accorto che l’Italia farà i conti con gli effetti di una delle riforme pensionistiche che hanno aumentato l’età pensionabile da superare tutti i record. Questo paese passerà da una media considerata «bassa» di 61,8 anni a quella più alta dopo i danesi: 71 anni. Questa situazione riguarda, in particolare, chi ha iniziato a lavorare dopo il 1996 senza pensare a chi si affaccia nel mondo dell’iperprecariato. Quando saranno loro a raggiungere i 71 anni è possibile che dovranno lavorare fino in punto di morte senza raggiungere una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.