closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

László Andor: «Non è sufficiente chiedere più flessibilità»

L'intervista. László Andor, Commissario europeo per l’occupazione, gli affari sociali e l’integrazione: «Disoccupazione e povertà erano un problema già prima della crisi. Oggi la situazione è peggiorata»

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Intervista a László Andor, Commissario europeo per l’occupazione, gli affari sociali e l’integrazione. Si susseguono ormai gli studi che dimostrano che le politiche di austerità e di svalutazione interna sono socialmente molto dannose ed economicamente controproducenti. Qual è la sua opinione in merito? L’ultimo rapporto della Commissione Ue sul lavoro e il welfare in Europa, l’Esde, contiene molti dati sugli effetti sociali della crisi. Da esso emerge che negli ultimi anni le divergenze sono aumentate drammaticamente, e che il problema della povertà lavorativa ha ormai raggiunto livelli allarmanti. Questo è in parte imputabile alla politica di svalutazione interna perseguita in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.