closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

I ricordi di un vibrafono orchestrati da una band giocattolo

Romaeuropa. «C'est parti mon Kiki», lo spettacolo di di Jacques Tellitoccci nella sezione dedicata a bambini e famiglie

Tecnicamente sarebbe un assolo, ma che beata e invidiabile solitudine quella del vibrafonista di una band giocattolo a geometria variabile, alimentata dall’insostenibile energia di decine e decine di batterie alcaline e da una potente immaginazione poliritmica. C'est parti mon Kiki, lo spettacolo di e con Jacques Tellitocci che ha aperto la sezione Kids + Family del RomaEuropa festival (ancora due repliche oggi al Mattatoio) è un assolo di ricordi, questo sì, intimo e solipsista, che accoglie grandi e piccini in un mondo infestato da tanti piccoli automi, musicisti a loro insaputa. A cominciare dal cagnolino Kiki, dapprima sordo e insensibile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi