closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

L’assessore-sceriffo è libero. Restano le ombre sul suo conto

Voghera. Decorrenza termini per Adriatici

Massimo Adriatici

Massimo Adriatici

Massimo Adriatici è da ieri un uomo libero. L’ex assessore leghista alla sicurezza costretto alle dimissioni e agli arresti domiciliari perché accusato di aver ucciso a colpi di pistola il cittadino marocchino Youns El Bossettaoui è stato scarcerato per decorrenza termini. Dunque, la custodia cautelare decisa lo scorso 20 luglio, il giorno in cui venne commesso il reato, decade. La questione pare tutta tecnica, dettata dai codici e dagli automatismi giuridici. Ma non bisogna dimenticare che in questa storia ci sono moltissime stranezze: anche grattando la superficie di questo provvedimento emergono questioni da chiarire. La prima è che il pm...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.