closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Compaoré, l’assassino di Thomas Sankara è lui

Burkina Faso. A quasi trent'anni dalla morte del leader rivoluzionario e a pochi giorni dal giuramento del nuovo capo di stato, mandato d'arresto internazionale per l'ex presidente. L'imbarazzo della Costa d'Avorio, dove si è rifugiato nel 2014

Thomas Sankara

Thomas Sankara

Tanto, ma tanto atteso - sono passati quasi trent’anni dai fatti -, il mandato di arresto internazionale emesso dalla magistratura del Burkina Faso contro l'ex presidente Compaoré per l'assassinio di Thomas Sankara non deve aver sorpreso neanche il suo diretto e più naturale destinatario. Anche perché la nuova situazione politica venutasi a creare a Ouagadougou dopo il voto dello scorso 29 novembre - il nuovo presidente Roch Marc Christian Kaboré giurerà il prossimo 29 dicembre – si può definitivamente considerare a lui avversa. [caption id="attachment_175268" align="alignleft" width="256"] Blaise Compaoré[/caption] Ma la scritta wanted sotto la foto segnaletica di Compaoré rappresenta comunque...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi