closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Lascito Brexit, respinti oltre 3mila cittadini europei

Regno unito. Dopo lo scalpore suscitato dagli scoop giornalistici sulle detenzioni di specchiati cittadini come se fossero turpi malfattori, il ministero dalla deportazione facile - gli Interni a guida di Priti Patel - è sceso a più miti consigli e ha concesso la possibilità di rilascio su cauzione fin quando non si renda disponibile un posto su un volo di ritorno

La ministra degli Interni Priti Patel

La ministra degli Interni Priti Patel

Sono sempre di più - 3.294 - i cittadini dell’Unione Europea trattenuti o respinti alla frontiera della Gran Bretagna negli ultimi tre mesi, sorte che, diciamolo subito, toccava da sempre a innumerevoli altri viaggiatori/migranti extraeuropei in arrivo nel paese. La maggioranza era sbarcata nei porti da traghetti, con Dover e Calais naturalmente in primo piano, ma anche nel terminal ferroviario dell’Eurostar da Parigi o Bruxelles sono stati negati molti ingressi. Di questi, 738 viaggiatori sono stati espulsi, nonostante l’attuale assetto normativo consenta loro di entrare senza visto a fini turistici. E ciò nonostante il tracollo complessivo in ingressi comprensibilmente causato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.