closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’ascesa del Fronte nazionale e l’alternativa impensabile

Intervista al sociologo Eric Fassin. «Dall’economia all’immigrazione, i socialisti francesi inseguono i partiti populisti. Questo significa che non c’è più scelta tra due opzioni diverse».

Le europee hanno causato un terremoto politico in Francia, con il Fronte nazionale primo partito e la sinistra ai minimi. Per il sociologo Eric Fassin, che in «Démocratie précaire. Chronique de la déraison d’Etat» (La Découverte, 2012) o «Gauche, l’avenir d’une désillusion» (Textuel, 2014) si è interrogato sull’evoluzione della rappresentazione politica, questo risultato «era stato ampiamente anticipato, era inscritto nella logica delle cose». Come si è preparata in Francia questa situazione politica? Negli anni della presidenza di Sarkozy abbiamo visto la destrutturazione della destra, che si è messa ad imitare il Fronte nazionale e alla fine, come ha sempre detto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.