closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’arte dei poeti cantori Amazigh

Immaginari. Una antologia documenta i repertori dei Rrways e delle Tarrwaysin berberi, tesori musicali del Marocco

Memorabile impresa quella di portare in sala d’incisione il sapere musicale, la forza espressiva e il virtuosismo di poeti cantori itineranti Amazigh del Marocco, i Rrways e le Tarrwaysin (l’equivalente femminile) che un tempo guidavano le compagnie di musicisti e danzatori che vagavano per i villaggi e città dell’Alto Atlante occidentale, dell’Anti-Atlante e del Souss. Le prime testimonianze sui poeti cantori itineranti e la loro arte (tirruysa) risalgono presumibilmente allo scorcio finale del XIX secolo. Se è vero che nelle comunità berbere del sud del Marocco, la musica ha sempre avuto un ruolo centrale nella vita sociale, d’altra parte la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.