closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’arte araba della resistenza

Mostre. Al New Museum di New York, la rassegna «Here & Elsewhere», a cura di Massimiliano Gioni. Le realtà variegate del mondo arabo indagate dagli artisti che, con le loro rappresentazioni, confutano immagini mediatiche e narrazioni ufficiali

Marwa Arsanios,  «Have You Ever Killed a Bear Or Becoming Jamila»

Marwa Arsanios, «Have You Ever Killed a Bear Or Becoming Jamila»

Misurare una distanza su una mappa che non è solo geografica: un possibile punto di partenza per parlare di Here and Elsewhere (fino al 28 settembre), la grande mostra newyorkese dedicata agli artisti arabi contemporanei, curata da Massimiliano Gioni insieme al team curatoriale del New Museum: Natalie Bell, Gary Carrion-Murayari, Helga Christoffersen e Margot Norton. La distanza tra Gaza e Gerusalemme, ad esempio, o tra Ramallah e Gerusalemme, ma anche fra Tangeri e Cadice, Damasco e Parigi, Teheran e Dubai, Cairo e Amman, Beirut e New York, Baghdad e Berlino. Individui, numeri, dati, storie che si ripetono e di cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi