closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«L’Argentina è prigioniera del sopruso di Stato»

L'appello. Le organizzazioni per i diritti umani denunciano lo stato d'eccezione che permane nel paese e i continui attacchi a oppositori politici e critici

Protesta contro il presidente argentino Macri

Protesta contro il presidente argentino Macri

Noi, organizzazioni per i diritti umani argentine, vogliamo manifestare la nostra profonda preoccupazione per l’attuale situazione del paese dove le politiche economiche dell’attuale governo, imposte attraverso la persecuzione e la repressione, danneggiano la stragrande maggioranza della popolazione. È innegabile che da poco più di due anni stiamo vivendo tempi pericolosi verso l’esercizio dei diritti, verso la contestazione e la protesta e ogni forma di critica al governo e i loro poteri. Tempi difficili anche perché è necessario difendersi pure dalle ingiustizie che portano avanti alcuni membri del potere giudiziario. Denunciamo che l’Argentina si trova sottomessa a uno stato di eccezione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.