closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

L’ANPI di Dongo: “Non venga autorizzato il raduno neofascista del 2 maggio”

La Segreteria nazionale ANPI si associa al seguente appello promosso dalla Sezione ANPI di Dongo affinché non sia autorizzato il raduno neofascista del 2 maggio

Ogni anno, da anni, a Dongo,  in prossimità dell'anniversario della Liberazione e del giorno della fucilazione di Mussolini in località Giulino di Mezzegra, si radunano in forma organizzata centinaia di militanti dell'estrema destra, in divisa di camicie nere, per commemorare con riti e cortei l'esecuzione del Duce e dei Gerarchi. I fascisti vengono a Dongo e a Giulino di Mezzegra perché sono i luoghi simbolo della fine del Fascismo, luoghi di culto e di memoria dei loro morti. I comportamenti dei partecipanti in divisa squadrista esprimono senza equivoci la volontà di propaganda del fascismo. Uniamo a questa lettera i due...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi